UNA NUOVA STRAORDINARIA RIVISTA VENETA, CON DEI "VALORI DA CONDIVIDERE"

Il primo numero è andato a ruba, nell'editoriale Davide Lovat, il direttore, parla di una necessaria ristampa. Posso solo garantirvi che il contenuto è di grande livello, come il contenitore. e l'iniziativa editoriale nasce per soddisfare il bisogno crescente dei Veneti di trovare informazioni sulla loro Storia, il loro patrimonio artistico e culturale, il loro territorio, i loro costume, i loro usi ma anche la loro attualità con la loro memoria.
-"Una civiltà puramente astratta - prosegue Davide Lovat - basata solo sull'evidenza razionale e controllabile, solo sul diritto positivo, non può sopravviver eperché priva dei criteri fondamentali della vita. I valori, che vanno oltre la razionalità immediata, così si perdono, e l'uomo stesso diventa manipolabile.
Ecco perché cerchiamo di coinvolgere i lettori in un cammino di riappropriazione nei confronti della nostra appartenenza alla Madrepatria, per diffondere ils eme che possa far germogliare una nuova fioritura della civiltà Veneta agli albori del terzo Millennio dell'età Cristina e agli albori del quarto Millennio dela nostra civiltà, sviluppatasi ininterrottamente, tra alti e bassi, tra gloria e miseria, successi e cadute, sempre su questa terra, questo "Venetorum angulus" che abitiamo da prima della fondazione di Roma.
Nel nostro compito ci siamo dati l'obbiettivo di usare, come chiave di volta su cui incardinare l'intero progetto editoriale, la "Grande Bellezza del Veneto", che è fatta di grandi beni materiali, ma soprattutto, di grandi beni spirituali".-

Cari amici, solo a sfogliarne le pagine, si ha l'idea del bellissimo progetto di Davide Lovat, che credo faccia fare un altro importante passo in avanti verso la riscoperta della nostra Identità. Finalmente ci siamo, il percorso è quello giusto, la domanda è forte, col mio modestissimo lavoro nel blog, ne sono testimone diretto, migliaia di letture ogni giorno: basta slogan vuoti ma ricerca dei nostri Valori e della nostra Storia, senza le due cose si resta al paletto e noi Veneti sempre e solo un pollaio in preda alle volpi.
L'abbonamento costa 20 euro per 4 numeri con bonifico intestato a ASS. VIVI VICENZA iban IT 39 Y057  2811810 01057 1020171  recapito abbonamenti@venetovogue.it

Commenti

  1. Buongiorno Milo,
    Ho scritto un email e spero potere ricevere il numero con il dettaglio per un pagamento dal Belgio !
    Amichevolmente
    Gilles Lebrun Piaser

    RispondiElimina
  2. 1020171 L'ULTIMO NR ERA SBAGLIATO QUESTO è QUELLO GIUSTO OLIVIER! scusate

    RispondiElimina
  3. Grazie Milo !
    Ma per il codice BIC - SWIFT ? É necessario per un pagamento fuori del Italia...

    RispondiElimina
  4. CODICE BIC BPVIIT21010

    Venusia VenetoVogue

    RispondiElimina

Posta un commento