I FRADEI ALPINI (INDIPENDENTISTI) A TREVISO COL TRICOLOR.

Un alpin doc me amigo, l'altro giorno, el ze andà a Treviso co la so bandiera, quela giusta, quela de San Marco. El me dizeva che al sua gera l'unica, in mezo a un tripudio de bianco rosso e verde che el ga visto qualche indipendentista che invesse portava el Tricolore a spasso, tuto contento. Renzo Fogliata na volta me ga dito: la Patria, come la mamma, è una sola, almeno quella naturale, non può che esser una". El me ga senpre trovà d'acordo e me so senpre regolà de conseguenza. 
Zonto anca le riflession de naltro me socio fraterno, che ciameremo Zorzi, rispetando l'anonimato: 
"Ad ognun la so bandiera... noi Veneti Marciani ne gavemo una sola, chi decide de servir e onorar altre bandiere non xe nostri nemici. ...solo i ga' una diversa cultura e ideali... ghe femo tanti Auguri.... certo che, ovviamente, saremo tuti d' accordo che, pare dificile, onorar una bandiera e contemporaneamente smoccolar sui risultati che impone e comporta la venerazion del tricolor napoleonico/italian.
Comunque buona sfilata, brava la regia della propaganda che magistralmente dirige questi eventi. Complimenti ai nostri fradei Veneti Alpini,.... se i ruberà ancora el vostro/nostro futuro bevemoghe sora.... non stemo a preoccuparse tanto.... e non rovinemo la festa ! .... forse i vostri fioi perdonerà se i sarà mandai con le fanfare a morir par n'altra guera insulsa o i se trovarà a lotar par un bocon de pan con i miseri e i derelitti del mondo in una terra che, non tanto tempo fa' , la gera ancora casa nostra ... 🙁 par quanto me riguarda mi gò deciso de morir Veneto Marciano, ad ognun la so' bandiera... W.S.M. !
 
No zonto altro, se non che ghe mando un abrasso, al caro Zorzi No se podeva dir megio, mejo.  

Commenti

  1. Al corpo dei Alpin ghe piaxe el VIN. E mi ghe lasso che i beva.

    RispondiElimina

Posta un commento