LA RELIGIONE DEI VENETI ANTICHI IN DUE PAROLE

Di Mariarosaria Stellin
Secondo l'opinione di illustri ricercatori (R. Battaglia, G. Fogolari, L. Capuis ecc. ) i Veneti possedevano una forte religiosità, testimoniata nella "Venetia" adriatica dai numerosi luoghi di culto che sorgevano in tutta la regione e dalle migliaia di materiali raccolti nelle stipi votive.
In Europa, solo gli Etruschi e forse i Celti hanno lasciato così tanti reperti a carattere religioso.
La religione dei Veneti antichi era semplice, ma non  di immediata comprensione per noi uomini moderni; per quanto ci è dato di sapere dalle iscrizioni epigrafiche e dal materiale sopra riportato, era molto legato alla natura.
Usando una terminologia impropria, possiamo dire che l'anima, dopo la morte, se ne andava nel van, una specie di paradiso, dove poteva entrare in un perfetto equilibrio con il cosmo, unita all'assoluto.
A differenza della religione greca, latina ecc. i Veneti non possedevano un Pantheon di divintà complesso e gerarchizzato. Gli dei nazionali erano:
- la Dea Madre, dea lunare, della terra, sanante, che prendeva il nome della nazione ove veniva venerata, per esempio Reitia nella Rezia, Norela nel Norico, Histria in Istria, e Reitia nella Venetia adriatica.
- il Dio Padre,  divinità solare, sanante, che venne sincretizzato nella figura classica di Apollo, Diomede e Belenus,
- i santuari dei Veneti antichi, in base all'ideologia venetica del culto, non avevano strutture monumentali, ed essendo luoghi di incontro comunitario, venivano fondati vicino alle vie di transito, generalmente circondati da boschi sacri. Erano posti in genere vicino a corsi d'acqua o laghi o fonti termali.
Europa Veneta

Commenti

  1. Reita era invocata con tre appellativi. ai qauli corrispondevano ruoli ben distinti, possiamo paragnare la simbologia ad una specie di Trinità.
    Un'invenzione teologica frequente in quel periodo in tutto il mediterraneo.
    Reita che sovrintendo al "corretto" flusso delal vita, dai corsi delle acque al parto di uomini ed animali.
    Sanitai per la cura delle malattie, rimpiazzata dalla divinità maschile Apollo dai romani. Pora per i parti.

    RispondiElimina

Posta un commento